zustany.ru

Virus dell`immunodeficienza felina (fiv)

Cosa devi sapere per proteggere il tuo gatto
Malattie del gatto Condizioni A-Z

Panoramica di FIV
Alcuni considerano il virus dell`immunodeficienza felina (FIV) come l`equivalente gatto dell`HIV negli esseri umani. La FIV causa un`infezione retrovirale altamente contagiosa e potenzialmente fatale che indebolisce il sistema immunitario del gatto, rendendola suscettibile alla malattia e alle infezioni secondarie. Inoltre, come l`HIV, la FIV riduce la capacità del sistema immunitario di combattere le infezioni. Fortunatamente, nonostante le somiglianze, la FIV non è zoonotica, quindi la FIV non presenta alcun rischio per l`uomo.

La FIV viene spesso chiamata la "malattia del gatto combattente" poiché viene comunemente diffusa da un gatto all`altro combattendo (in particolare, mordendo e graffiando). Il virus dell`immunodeficienza felina (FIV) e la leucemia felina (FeLV) sono tra le più comuni malattie infettive nei gatti. La FIV non ha nulla a che fare! In uno studio condotto su oltre 18.000 gatti, il 2,5% di essi era positivo per la FIV.

Mentre tutti i gatti sono a rischio, lo stile di vita, il sesso e la vaccinazione giocano un ruolo importante nel ridurre il rischio del gatto. Quanto segue aumenta il rischio del gatto di contrarre FIV:

  • Non essendo stato vaccinato contro la leucemia felina
  • Trascorrere del tempo fuori
  • Esposizione a un gatto o un gattino il cui stato di infezione è sconosciuto
  • Vivere in una famiglia di gatti multipli
  • Non essendo stato sterilizzato o castrato
  • Comportamento aggressivo nei confronti di altri gatti
  • Sintomi della malattia orale
  • Ferite ascesso passato o presente

Sintomi di FIV
I gatti con la FIV non sempre sembrano malati. Nelle prime fasi della malattia, molti gatti mostrano pochi segni, quindi l`unico modo per sapere se sono infetti è attraverso un semplice esame del sangue. Con l`avanzare della malattia, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • Perdita di peso
  • Perdita di appetito
  • letargo
  • Gengive pallide
  • Alito cattivo
  • Occhi che colano
  • Naso che cola
  • vomito
  • Malattia orale

Diagnosi / Trattamento della FIV
La maggior parte dei veterinari include uno schermo per la FIV come parte dei test di routine che un gatto riceve durante la sua vita. L`associazione americana dei praticanti felini (AAFP) raccomanda di testare i gatti per FIV come segue:

  • I gatti devono essere testati a intervalli appropriati in base al loro rischio
  • I gatti e i gattini che entrano in una nuova famiglia dovrebbero essere testati al momento dell`introduzione 
  • I gatti esposti a un gatto infetto devono essere sottoposti a test due volte, al momento dell`esposizione e 60 giorni dopo
  • I gatti devono essere testati prima di essere vaccinati per la FIV
  • I gatti con segni clinici devono essere testati

Il tuo veterinario può eseguire un semplice test per vedere se il tuo gatto è stato infettato da FIV. Se il risultato è negativo, possono raccomandare di proteggere il tuo gatto dalla FIV facendola vaccinare. L`AAFP raccomanda di discutere se il tuo gatto debba essere vaccinato o meno per la FIV con il tuo veterinario. Dovrebbe essere presa in considerazione attentamente, poiché gli attuali test per la FIV non possono distinguere tra gatti vaccinati e infetti.




Trattamento della FIV
Se il tuo gatto è positivo alla FIV, NON è una condanna a morte! I gatti con FIV possono vivere fino a una vecchiaia matura - molti gatti anziani infetti passano a causa di problemi non associati alla loro infezione. L`AAFP raccomanda quanto segue per la gestione del gatto sano, positivo alla FIV:

  • Monitoraggio attento di qualsiasi perdita di peso
  • Gatti intatti di sterilizzazione o castrazione
  • Controllo attento dei parassiti interni ed esterni
  • Mantenere i gatti infetti in casa
  • Due volte all`anno visita il tuo veterinario, prestando molta attenzione ai linfonodi e ad eventuali cambiamenti in bocca
  • Discussione con il veterinario sulle vaccinazioni

Esami del sangue annuali che possono includere:

  • Test di chimica per valutare funzionalità renale, epatica e pancreatica, così come i livelli di zucchero
  • Un esame emocromocitometrico completo (CBC) per escludere condizioni correlate al sangue
  • Test elettrolitici per garantire che il tuo gatto non sia disidratato o che soffra di uno squilibrio elettrolitico
  • Test cardiaci per escludere problemi cardiaci

Prevenzione
Assicurati che il tuo gatto sia testato per la FIV, che limiti la sua esposizione ad altri gatti che non conosci e parli con il tuo veterinario se il tuo gatto debba essere vaccinato o meno contro la FIV.

Per saperne di più su questa malattia e su come mantenere sano il tuo gatto, visita https://kittytest.com/.

Se avete domande o dubbi, dovreste sempre visitare o chiamare il vostro veterinario: sono la vostra migliore risorsa per garantire la salute e il benessere dei vostri animali domestici.

Condividi su reti sociali:

Simile

© 2011—2021 zustany.ru