zustany.ru

Bestseller psicologo cane dice che la mentalità del cane alfa è un mito

La scrittrice di bestseller del New York Times, la dottoressa Alexandra Horowitz, crede che la mentalità del "cane alfa" che molti usano nell`addestramento cinofilo è un mito e non un ottimo modo per costruire un rapporto significativo e autentico con il proprio cane.

La dottoressa Alexandra Horowitz è professore al Barnard College di New York e gestisce anche il Horowitz Dog Cognition Lab alla Columbia University. Il Dr. Horowitz lavora per costruire migliori relazioni tra le persone e i loro cani studiando le loro impostazioni naturali. Ha anche studiato i recettori olfattivi che i cani usano per `vedere` il mondo, e non molto tempo fa, ha pubblicato il libro, "Essere un cane: seguire il cane in un mondo di odori".

Il Dr. Horowitz ha recentemente condiviso la mentalità di "Alpha Dog", una teoria secondo cui i cani preferiscono essere membri di un branco, con un "alfa" o leader e che un addestramento adeguato richiede che un essere umano instillino nel loro cane che l`umano è l`alfa del branco, è davvero un mito.

Il Dr. Horowitz afferma che questa teoria deriva da una vecchia ricerca condotta su giovani lupi maschi in un gruppo limitato. Questo gruppo sembrava stabilire una gerarchia di dominanza in cui un cane "alfa" sembrava condurre il branco nel mangiare e altre attività come l`accoppiamento e così via. Lei crede che, sebbene ciò possa essere vero per i lupi nei gruppi chiusi, lo è non in realtà il modo in cui i lupi si comportano in modo selvaggio, e certamente non l`intrinseca, istillata preferenza comportamentale del comune cane da compagnia. La sua teoria è che se i cani (oi lupi) si presentano come "alfa", di solito è perché sono genitori e, come i genitori umani, prendono l`iniziativa per i giovani membri delle loro famiglie (o branchi).

La mentalità che devi essere forte e dominante sul tuo cane per `mostrare chi è l`alfa` non è un ottimo modo per costruire una relazione con il tuo cane, e anche se potresti avere un cane spaventato e obbediente che ti ascolterà, questo non è giusto per il tuo cane (o per te!).

Il ricercatore aggiunge che non solo dovremmo considerare i cani come membri dei nostri "pacchetti", ma dovremmo prendere in considerazione i loro "punti di vista" come membri della famiglia per sfruttare al meglio i benefici che i cani ci offrono come esseri umani.

Quindi la prossima volta che sei a tavola e il tuo cane sta implorando un piccolo assaggio di quella bistecca? Vai avanti. (Ma solo un po `!) Non stai perdendo il tuo posto come Alpha ... il tuo cementare il tuo posto nel suo cuore!

Condividi su reti sociali:

Simile

© 2011—2018 zustany.ru