zustany.ru

Avviso genitore per animali domestici: cosa devi sapere sull`epidemia di influenza canina

Potrebbe non aver ancora colpito la tua città, ma l`influenza canina potrebbe arrivare presto in un parco per cani vicino a te. Ecco cosa devi sapere sull`attuale epidemia e quali segni cercare.

I visitatori della "città ventosa" potrebbero portare a casa più di una semplice t-shirt, un desiderio per la pizza da piatto profondo o un cappellino da baseball di Chicago Cubs quest`anno. Potrebbero trasportare il virus dell`influenza canina e devono sapere come andarsene Questo souvenir al cancello d`imbarco.

Il virus ha acquisito una copertura diffusa lo scorso inverno quando centinaia di cani a Chicago sono stati infettati e molti hanno ceduto al bug. Il ceppo - H3N2 - è simile alla versione asiatica attualmente presente nelle popolazioni di cani della Cina meridionale e sudcoreana e mentre tutti i canini esposti al virus si infettano e sono considerati contagiosi, si stima che solo l`80 per cento di questi cani presenterà effettivamente sintomi .

A Chicago, l`allarmante rapido aumento degli animali infetti ha indotto il distretto di Chicago Park a compiere il passo senza precedenti di pubblicare segnali di avvertimento nei parchi per cani per consigliare ai proprietari di mantenere un regno vicino ai loro cagnolini, evitare il contatto con altri cani ed entrare nel parco nostro rischio. Questo avvertimento rimane in vigore e la sfida è che a differenza dell`influenza umana, non è un insetto stagionale che passerà col tempo. Può colpire in qualsiasi momento dell`anno e significa che i proprietari devono essere costantemente vigili, in particolare quelli con animali di età inferiore a un anno o superiore a sette anni.

Mentre il virus non è noto per diffondersi dai cani agli esseri umani, Rover può sperimentare alcuni sintomi piuttosto brutto tra cui tosse, febbre, secrezione nasale di colore giallo-verde, disidratazione e letargia. Questi in genere compaiono da due a quattro giorni dopo l`esposizione a un cane infetto ed è durante questi pochi giorni in cui lui stesso è più contagioso. Poiché questo stato infettivo può durare fino a 10 giorni dopo l`esposizione, dovrà essere messo in quarantena (che può significare semplicemente tenuto a casa dagli altri cani) per circa due settimane.

Ma tieni presente che non si tratta solo del contatto naso a naso. Il virus dell`influenza canina è tenace e può sopravvivere su oggetti inanimati come guinzagli, ciotole per l`acqua, ciotole per cibo, spazzole e indumenti per 24 ore o sulle mani per 12 ore. Può anche essere contratta da cani che viaggiano in aree infette, quindi se non riesci a immaginare una vacanza in famiglia senza il tuo piccolo al seguito, fai i compiti, evita le aree in cui è presente il virus o fallo inoculare prima del viaggio!

[La fonte: ScienceDaily]

Condividi su reti sociali:

Simile

© 2011—2021 zustany.ru