zustany.ru

Studio: gli animali domestici aiutano a ridurre il rischio di asma infantile

Gli animali domestici sono la migliore medicina, e la scienza svedese sostiene che rivendichi! I ricercatori dicono che i cani possono ridurre il rischio di asma nei bambini.

Sappiamo tutti che il vecchio MacDonald aveva una fattoria e in quella fattoria aveva una mucca (tutti insieme ora, E-I-E-I-O) ma sapevi anche che aveva elevate quantità di microrganismi? Sì, non c`è da stupirsi se tutte quelle mucche, maiali, galline, cani e gatti sollevano un sacco di sporcizia, pelliccia, piume e cose icky durante la loro routine quotidiana. Ma mentre un affronto al naso, gli studi dimostrano che tutti questi germi e le tossine in realtà offrono una sorta di rimedio naturale al crescente problema dell`asma infantile.

Sembra che i risultati di uno studio condotto da ricercatori in Svezia tra cui Karolinska Institutet e Uppsala University siano stati pubblicati su JAMA Pediatrics e confermano che l`esposizione agli animali da fattoria può effettivamente aiutare a evitare quella che sta diventando un`epidemia infantile.

Sapevi che un enorme 9,3% di bambini negli Stati Uniti (vale a dire 6,8 milioni di bambini) soffre di asma, una malattia debilitante che può diventare cronica, con tosse, respiro sibilante e letargia che compromettono la qualità della vita della nostra popolazione più giovane.

Mentre studi precedenti hanno tracciato un legame tra fattori ambientali (pensate al fumo di tabacco), Tove Fall, PhD, dell`Università di Uppsala ha compiuto un`immersione più profonda, osservando una possibile connessione tra esposizione animale e asma.

Studiando oltre 1 milione di bambini nati tra il 2001-2010 in Svezia, Fall ha spiegato: "Studi precedenti hanno dimostrato che crescere in una fattoria riduce a circa la metà il rischio di asma per l`infanzia. Volevamo vedere se questo rapporto fosse vero anche per i bambini che crescono con i cani nelle loro case ".

Ecco cosa hanno trovato:

  • L`esposizione del cane durante il primo anno di vita era legata a un rischio di asma inferiore del 13% quando il bambino era in età scolare.
  • L`esposizione degli animali da fattoria era legata a un rischio ridotto di asma nei bambini in età scolare del 52% e a un rischio ridotto del 31% nei bambini in età prescolare.

Sì, siamo tornati alla polvere, alla peluria e alla cacca e il fatto che i bambini che vivono in una fattoria o con un cane entrano regolarmente in contatto con quantità "elevate e diverse" di microrganismi ed endotossine.

I ricercatori confermano che esposizioni come questa "hanno il potenziale di influenzare il rischio di asma e il peso delle malattie infettive". In realtà, stanno concludendo che in quella che è la prima impostazione a livello nazionale, hanno prodotto prove di un rischio ridotto di asma infantile in bambini di 6 anni esposti a cani e animali da fattoria. La loro speranza è che questo tipo di informazioni possa incoraggiare le famiglie e i medici a guardare la prima esposizione animale per i bambini.

Quindi, se ho letto bene, ci viene detto di gettare i disinfettanti per le mani, applicare la regola dei 10 secondi (quando il cibo cade sul pavimento) e portare i nostri bambini in un cagnolino. Certo batte un inalatore e medicine!

Condividi su reti sociali:

Simile

© 2011—2020 zustany.ru