zustany.ru

I gatti ci amano? Nuovi risultati dello studio

Dr. Ruth MacPete, DVM
La vita di un veterinario

Recentemente ho trovato diversi articoli sul web scritti su uno studio pubblicato sulla rivista Animal Cognition. Secondo i ricercatori di i09.com dal Giappone, hanno progettato un esperimento per determinare se i gatti rispondessero alle voci del loro proprietario. I ricercatori, Atsuko Saito e Kazutaka Shinozuka, hanno concluso che, sebbene i gatti possano riconoscere la voce del loro proprietario, non rispondono attivamente alla loro voce. I risultati hanno generato un sacco di buzz e molti articoli sono stati scritti intorno allo studio - sfortunatamente, la conclusione iniziale tracciata da questi articoli è che i gatti non ci amano! Come amante dei gatti per tutta la vita, mi sono sentito in dovere di scrivere una confutazione.

Lo studio del riconoscimento vocale nei gatti
Titoli come "i gatti non ci amano" generano una risposta emotiva immediata ed intensa da parte dei genitori felini, ma poiché ogni confutazione legittima deve iniziare esaminando prima lo studio oggettivamente, devo mettere da parte le mie emozioni. La prima domanda che mi sono posto è stata: "come hanno fatto questi ricercatori a giungere alle loro conclusioni?"

Hanno studiato 20 gatti domestici nel loro ambiente domestico e hanno presentato a ogni gatto una registrazione del loro nome (o soprannome) che veniva chiamata da 4 estranei e dal loro proprietario. La reazione del gatto è stata videoregistrata e gli osservatori mascherati hanno valutato i loro comportamenti.

I ricercatori hanno scoperto che i gatti reagivano con più forza quando sentivano il loro nome chiamato dai loro proprietari. Ciò suggerisce che i gatti possono distinguere la voce del loro proprietario da sconosciuti. Tuttavia, hanno riferito che i gatti non rispondevano con un comportamento comunicativo come le fusa. Hanno spiegato questo comportamento suggerendo che a differenza dei cani - addomesticati dagli umani per obbedire ai comandi - i gatti "si addomesticano" per cacciare i roditori che vivono nei nostri magazzini e nelle nostre case di grano.

Ho 4 obiezioni agli articoli che esaminano questo studio di riconoscimento vocale e ritengo che i gatti non ci amano

  1. Mentre molti articoli estrapolano il fatto che i gatti non amano gli umani, lo studio non ha mai cercato di valutare se i gatti amassero o no i loro proprietari, semplicemente valutando la risposta di un gatto al fatto che il loro nome venisse richiamato. Posso illustrare il mio punto menzionando che non penso che i miei figli rispondano sempre con "comportamenti comunicativi" se sentono il loro nome chiamato da me, ma credo ancora che mi amano.
  2. Mentre le registrazioni vocali sono state intenzionalmente utilizzate per standardizzare gli stimoli vocali e minimizzare le variabili, è ragionevole sospettare che l`udito acuto di un gatto possa essere in grado di distinguere una registrazione vocale dal vero affare e che la risposta di un gatto sia diversa dalle registrazioni vocali.
  3. Come attesteranno gli amanti dei gatti, i gatti hanno personalità uniche e una dimensione del campione di 20 gatti è probabilmente troppo piccola per fare generalizzazioni e tenere conto delle differenze nelle personalità dei gatti. Ho avuto gatti che andavano dall`essere fieramente indipendenti ad essere altamente dipendenti (seguendomi in giro come la mia ombra) e tutto il resto. Per tenere conto di queste ampie variazioni, la dimensione del campione dello studio doveva essere molto più grande.
  4. Gatti, cani e persone sono diversi nel modo in cui rispondono alle indicazioni vocali. Come suggerito dallo studio, i cani erano addomesticati e selezionati in modo selettivo per rispondere ai nostri comandi e quindi sarebbe ragionevole aspettarsi che fossero più in sintonia con gli stimoli vocali. I gatti, d`altra parte, non erano allevati per seguire i nostri comandi. Eppure, come attestano la maggior parte dei proprietari di gatti, i gatti ci amano. Se vogliamo determinare se i gatti amano i loro proprietari, il disegno sperimentale dovrebbe tener conto di queste differenze intrinseche tra cani e gatti. Un modo migliore per valutare se i gatti amano i loro proprietari sarebbe quello di determinare se sono più propensi a mostrare comportamenti comunicativi come fare le fusa quando accarezzati dai loro proprietari rispetto a essere accarezzati da estranei.



Le mie conclusioni dello studio del riconoscimento vocale
Allora, cosa ci dice lo studio? Fornisce la prova che i gatti possono distinguere la voce del loro proprietario da quella di un estraneo (che è una buona informazione da avere), ma non riesce a dimostrare che i gatti non amano gli umani.

Un importante punto da portare a casa è che quando si leggono titoli attirando l`attenzione sul modo in cui i gatti si sentono, si paga per avere un sano scetticismo e andare alla fonte in cui è possibile leggere l`articolo originale. A meno che tu non sia un proprietario di gatti, allora puoi fidarti del tuo istinto e sapere che naturalmente il tuo gatto ti ama!

Se avete domande o dubbi, dovreste sempre visitare o chiamare il vostro veterinario: sono la vostra migliore risorsa per garantire la salute e il benessere dei vostri animali domestici.

Le opinioni e le opinioni espresse in questo post sono quelle dell`autore e non rappresentano necessariamente le convinzioni, le politiche o le posizioni di PetHealthNetwork.com, IDEXX Laboratories, Inc. o delle sue affiliate e società partner.

Condividi su reti sociali:

Simile

© 2011—2021 zustany.ru