zustany.ru

Origine della parola

L`analisi della parola può, in varie lingue indoeuropee, ricostruire la forma originale di K`uon, che è accaduto (tra le lingue orientali, dove il vecchio k diventa sh o s) allo sanscrito shvan, l`armeno evita, ecc. e (tra le lingue occidentali, dove k `diventa k e h) greco kyon, irlandese cu, i gotici e latino canis.

Non è stato possibile, d`altra parte, sì che la radice K `uno, anche della pura e semplice indicazione del "cane" animale, avesse un significato importante e che fosse questo.

Origine della Parola

Erodoto si riferisce agli antichi Medi, appartenenti al gruppo iraniano, chiamato cane con la parola spoka, questo permette di conoscere l`origine del termine russo che è sobaka, e forse, il termine turco che è kopek.

Corrispondente alle parole indoeuropee K `one (dimostrazione della grande antichità del termine) può essere trovato in lingue appartenenti a gruppi molto distanti, come l`antico k`iuan ​​cinese (Ch`uan moderno), il kiak siberiano ostiako , cafino Africa orientale kunano. Vale chiarire che è predominante nel resto dell`Africa nera in lingue adulte, forma bua, di origine chiaramente onomatopeica- Anche se in termini di derivazioni onomatopeiche, la prudenza è necessaria: la corteccia, che in italiano è rappresentata con bau bau e spagnolo con Wow Wow , il giapponese con wa wa (pronunciato au au))

In tutte le lingue romanze è derivata dal latino canis, tenendo conto delle leggi fonetiche di ognuna di esse, così ha la lattina spagnola, la canna italiana, il chien francese, la ciina rumena, il cao portoghese (lattina pronunciata), ecc. .




Fino all`anno 1400 gli spagnoli usano il termine "lattina", il nome cane (di origine sconosciuta) era di uso raro o usato in modo dispregiativo, ma poi la parola cane si diffuse rapidamente, e attualmente la parola può essere caduta in disuso.

Nelle lingue germaniche moderne deriva dagli antichi gotici gotici, o segugio in tedesco, hund in svedese, hond in olandese, ecc. In inglese, d`altra parte, c`era un caso simile allo spagnolo, il termine moderno cane (di sconosciuto origine) e molto poco utilizzato fino alla fine dell`era medievale, si è spostato quasi interamente sul vecchio segugio germanico, attualmente utilizzato solo in poesia e nella composizione dei nomi di alcune razze, come bassethound, foxhound, bloodhound, levriero.

Nel greco moderno, cane dice skyli, Parola che nel greco antico significava "cane", "cucciolo". Anche il termine cucciolo ("Cucciolo") è di origine incerta, anche se sembra una derivazione del termine cuccia (Cucciolo), o il cucciolo sarebbe l`animale che non lascia ancora la "Cuccia" (la parola "cuccia" deriva dal francese coucher che significa "dormire", "andare a dormire").

Ma altri storici considerano possibile il collegamento con il termine kucak serbo-croato (pronunciato kuchak) e kuciak persiano, in entrambi i casi significa "cane".

La lingua più antica per la quale esiste documentazione è approssimativamente il 3500 aC è il sumero che è stato parlato a sud dell`attuale Iraq. In "cane" sumero detto nug, e quindi derivato probabilmente tamil (lingua preindoeuropea dell`India meridionale) anzi giapponese e inu.

I testi geroglifici che ci danno il nome del cane tra gli antichi egizi non sono molto più recenti: il loro suono era uhor, forma molto vicina all`or hor dei baschi, il linguaggio misterioso e antico che si riferisce ancora a entrambi i lati dei Pirenei .

Condividi su reti sociali:

Simile

© 2011—2021 zustany.ru